Come migliorare il rapporto di coppia

Questa pagina è dedicata a tutti coloro che non vanno d’accordo…

Premessa: la coppia tende per sua natura ad evolvere. Ci si incontra e ci si innamora, ma dopo un periodo di tempo più o meno lungo “l’amore eterno” finisce e cominciano le incomprensioni e le delusioni. Il partner viene messo giù dal piedistallo, soprattutto dopo la nascita dei figli, si inizia a discutere e spesso a litigare.

La donna vuole che il suo uomo si comporti un po’ meglio: un po’ di più di attenzione per i loro figli o verso i genitori di lei. Un reddito più alto. Un po’ meno sguardi alle altre donne, e così via.

Anche l'uomo vorrebbe far diventare la sua compagna migliore: più equilibrata, meno invadente, un po’ meno grassa, o qualcos'altro.

Naturalmente, uno non sente l'altro. Qualcuno per primo ha alzato la voce. Il secondo partner non è rimasto zitto… e così è iniziato ...

Oggi i conflitti nascono da nulla.

Spesso vorresti trattenerti, ma è impossibile. Le emozioni sono più forti di te e del tuo desiderio di migliorare il rapporto.

Possiamo cambiare questa situazione? Assolutamente, sì. Solo che qualcuno deve iniziare. Di solito lo fa quello più intelligente.

Per fare questo, è necessario agire secondo il seguente algoritmo:

  1. Leggere l’articolo “Come si formano i blocchi emotivi e come danneggiano la nostra esistenza”.
  2. Scrivere e lavorare con il Perdono Efficace dedicato al partner.

    Se, dopo il conflitto tendi a incolpare te stessa, dovrai scrivere e lavorare con il Perdono Efficace per te stessa.

    Se hai avuto nel passato un rapporto complicato con un altro uomo, devi fare il Perdono Efficace anche per lui.

    Se ci sono stati più uomini nella tua vita, il perdono efficace lo devi fare per ognuno di loro. In caso contrario, il tuo passato influenzerà sempre in modo negativo il tuo rapporto attuale.

  3. E’ necessario identificare le convinzioni negative relative al rapporto di coppia e trasformarle in positive. Poi caricare le ultime nel subconscio tramite l’auto-programmazione mentale.

  4. Ora è necessario identificare e lavorare con le tue idealizzazioni (le tue aspettative), che provocano la lotta con la persona cara. “Le grandi aspettative sono il preludio delle grandi delusioni”.

    La durata totale del lavoro è non meno di 6 mesi. Nel primo mese si consiglia di lavorare con il Perdono Efficace ogni giorno, poi una volta o due la settimana. Non meno di 30 minuti ogni volta.

    I risultati possono manifestarsi dopo pochi giorni di lavoro con il Perdono.

    A volte il rapporto ritorna ad essere quello che era all'inizio. Questo non significa che bisogna smettere di lavoraci sopra, altrimenti i conflitti presto riprenderanno vigore.

    Forse il tuo partner sentirà il cambiamento, si spaventerà della situazione sconosciuta e cercherà di farti tornare al rapporto basato sul conflitto. In tale caso devi proseguire con il Perdono in modo sicuro. Cerca di non reagire agli insulti, non rispondere ad essi, e dopo un paio di settimane, lui si calmerà. E il tuo rapporto entrerà nella fase migliore.

    Questo percorso lo hanno fatto in molti. Ti assicuro che funzionerà anche nel tuo caso.

    Quindi deciditi!

Per avere delle relazioni di coppia soddisfacenti e costruttive è necessario:

  • avere una buona stima di sé;
  • saper fare richieste chiare all’altro;
  • avere rispetto dell’altro ed essere disponibili a negoziare;
  • la separazione dalle precedenti relazioni;
  • la capacità di riconoscere le proprie emozioni, i propri bisogni e desideri;
  • la capacità di esprimersi in maniera assertiva invece che passiva o aggressiva.
  • Le seguenti regole non possono risolvere tutte le problematiche di coppia, ma sono sicuramente molto utili per non farsi del male.